ULTIMO EVENTO DELL’ANNO FORMATIVO 2019/2020 DEL CNOS DON BOSCO DI VERCELLI

ULTIMO EVENTO DELL’ANNO FORMATIVO 2019/2020 DEL CNOS DON BOSCO DI VERCELLI

Dall’ottobre scorso è stato un susseguirsi di grandissime iniziative e manifestazioni che hanno coinvolto centinaia di famiglie ed allievici dice Flavio Ardissone-formatore e responsabile marketing del cfp di corso Randaccio –Dopo indimenticabili openday, mostre storiche ed eventi, realizzazioni di numerosi video, chiudiamo l’anno formativo concretizzando l’evento che avevamo programmato per mettere in risalto Don Bosco in qualità di protettore dei prestigiatori e dei giocolieri.

Doveva essere un evento spettacolo dal vivo che prevedeva la presenza di spettatori ma per il Covid abbiamo dovuto annullarlo. Come per altre situazioni abbiamo convertito tutto il lavoro di ricerca storica svolta in classe in un video.

Gli Allievi si sono distribuiti i compiti cercando immagini di vita vercellese, elaborando la scaletta e infine scegliendo le musiche. Da tutto ciò ne è scaturito un filmato che racconta in breve la storia dei vecchi teatri vercellesi con particolare riferimento agli spettacoli di magia per ricollegarsi all’idea iniziale.”

La presentazione , della quale vi renderemo nota la data, si terrà nei prossimi giorni con il patrocinio del Comune di Vercelli.

Un modo diverso di far scuola al CNOS DON BOSCO di Vercelli curiosando con gli allievi alla riscoperta delle bellezze storiche della nostra citta’.

Il Don Bosco di Vercelli una pentola sempre in ebollizione

L’attività formativa “in presenza” è stata sospesa, non si possono svolgere gli stage, i contatti con le aziende si sono interrotti: ma al Don Bosco di Vercelli c’è una soluzione per tutto.

Per prima cosa i formatori hanno avviato la didattica a distanza.

Poi hanno iniziato a coinvolgere quanti più allievi riuscivano e a sancire un patto contro il coronavirus per potersi tenere in contatto.

E allora si sono inventati di tutto, come succede in casa alla mamma quando raccoglie tutto quello c’è in dispensa e nel frigo per prepare una cena, che sarà sempre la più gustosa.

Hanno iniziato a scrivere, a girare le video lezioni, il buongiorno del direttore del CFP, le videointerviste.

I ragazzi hanno capito a volo e non si sono fatti scappare l’occasione per mettere in moto la loro fantasia. E allora lo stage, che nel frattempo era stato sostituito dalla Regione Piemonte con un project work, è stato messo in scena e video registrato.

L’incontro con le aziende è stato realizzato con una video chiamata e poi è stato realizzato il montaggio di un video per mettere tutto insieme.

Don Gabriele Miglietta, vulcanico direttore del Centro di formazione professionale, ci tiene a sottolineare tre cose: “In primis siamo il DON BOSCO perché qui a Vercelli tutti conoscono i Salesiani con questo nome.

Confermo che i Formatori si sono dati un bel daffare a portare avanti le attività a distanza con tutti gli strumenti a loro disposizione e che gli allievi hanno risposto alla grande. È anche vero che facendo formazione professionale, ossia un processo educativo che mette al centro il giovane e lo accompagna alla costruzione della sua personalità e non solo trasmissione della conoscenza, le attività di laboratorio e di stage in azienda sono insostituibili nonostante i vari project work che gli allievi hanno diligentemente realizzato.”

L’intervista che abbiamo raccolto testimonia la passione educativa con la quale contagia tutti che incontra giornalmente o saltuariamente, che siano collaboratori o allievi: anche se di questi tempi parlare di contagio forse non è il paragone migliore!

Adesso è un fiume in piena e non si ferma più: “Gli allievi, nonostante la pandemia, hanno avuto un’occasione. Alcuni l’hanno colto alla grande, addirittura organizzando i tempi a modo loro (forse troppo perché alcuni messaggi arrivavano anche dopo le due di notte), tirando fuori la propria inventiva, superando la timidezza, sentendosi liberi di stabilire quando e come studiare! Altri un po’ meno e probabilmente questa occasione l’hanno persa. Quelli che si sono impegnati hanno conseguito risultati positivi e addirittura ottimi anche in termini di voti, gli altri invece no!.”

Direttamente da Vercelli alcuni frammenti dell’intervista a Don Gabriele Miglietta.

Abbiamo intervistato anche Flavio Ardissone, referente marketing e animatore dei diversi eventi realizzati nel CFP e pubblichiamo sia il video della sua intervista che i lavori realizzati dagli allievi in questo periodo.

Gli altri contributi video.

 

Dal CFP di Vercelli un tour virtuale tra le imprese del territorio

Automotive vuol dire motori ma anche trattori, così come termoidraulica vuol dire calore in ambiente familiare e quindi casa.

E molti sono gli oggetti di casa realizzati con stampi dove la meccanica industriale è la base di tutte le lavorazioni.

Settore automotive e della meccanica agricola.

Settore termoidraulico.

Settore della meccanica industriale tradizionale e delle lavorazioni con macchine a controllo numerico.

Il nostro tour “online”, o meglio a distanza, inizia dalle imprese del territorio che operano in questi settori professionali: questo è il primo appuntamento. Sono solo una rappresentanza  tra quelle che da sempre si sono rese disponibili ad accompagnarci nel nostro lavoro di formazione.

Completano i settori professionali presenti al CFP Don Bosco di Vercelli quello del benessere acconciature e della falegnameria, che tratteremo nella prossima puntata.

Il CFP Don Bosco di Vercelli fa parte dell’Associazione CNOS-FAP Regione Piemonte, istituzione voluta dai Salesiani e nata appunto in Piemonte nel 1978 per continuare a rispondere alle esigenze educative e formative del mondo giovanile secondo le regole emanate dagli enti pubblici a quel tempo in materia di Formazione Professionale e Orientamento ed oggi comprendenti anche i Servizi al Lavoro.

Questo progetto è nato per ringraziarle per la loro collaborazione, ma soprattutto per farci sentire vicini in un momento come questo in cui la ripresa è sicuramente molto difficile.

Un modo per sottolineare l’importanza che hanno nel percorso formativo tutte impresa che collaborano già con noi, che hanno ripreso l’attività lavorativa o che presto lo faranno secondo le indicazioni nel Nuovo Decreto emanato dal Governo.

E allora vi lasciamo al contributo audio video che abbiamo realizzato, ringraziando per la collaborazione chi ha raccolto i singoli video e li ha montati.

Si riparte lunedì 20 aprile

Ben ritrovati ragazze e ragazzi!

Eccoci pronti a ripartire dopo la pausa pasquale con le lezioni. Come sapete, non è ancora possibile ritornare a scuola. Pertanto riprenderemo con la formazione a distanza (FAD).

Da lunedì riprenderanno le video-lezioni che si svolgeranno secondo l’orario che vi sarà inviato. Vi saranno video-lezioni sincrone (in compresenza formatori e allievi) e momenti di lavoro asincroni (in cui voi allievi lavorerete autonomamente) supportati sempre da un formatore che potrà consigliarvi rispetto agli approfondimenti e alle attività da svolgere.

Ripartiranno anche le attività di Sostegno per gli allievi che ne necessitano, con un rapporto formatore-allievo di 1:1.

L’attività di stage sarà sostituita nelle classi ove era prevista dal PROJECT WORK, un progetto professionalizzante multidisciplinare da concordare con i formatori e che vedrà il coinvolgimento di tutti i docenti sia dell’area professionalizzante, sia dell’area integrativa.

L’esame previsto nelle classi in uscita si svolgerà con modalità che saranno definite nelle prossime settimane da Regione Piemonte.

La Regione ci ha inviato i registri su cui inserire ufficialmente le presenze alle video lezioni. Pertanto da lunedì presenze e assenze saranno puntualmente riportate.

Vi chiediamo di partecipare e di comunicare con noi per ogni particolare esigenza. Cercheremo come sempre, di supportarvi al meglio.

Forza, ragazzi! Insieme possiamo farcela. Fare formazione e fare scuola significa anche trovare strategie per affrontare i problemi e superare situazioni di crisi.  E’ ciò che stiamo cercando di fare per continuare ad accompagnarvi al meglio anche in questa situazione di emergenza sanitaria, coerentemente con quanto la formazione salesiana ha da sempre cercato di fare con i propri ragazzi.

Forti dell’alleanza educativa che sempre abbiamo cercato di costruire tra formatori, ragazzi e famiglie, siamo certi di poter superare insieme anche questo momento di incertezza e di difficoltà.

#restaacasavengoiodate

 

Valentina Rinaldin

Resta a casa, le attività formative a Vercelli continuano a distanza

A partire da oggi, lunedì 23 marzo, anche il nostro CFP chiude in ottemperanza alle nuove disposizioni relative all’emergenza sanitaria COVID-19 in corso, contenute nell’ultimo decreto del nostro Governo.

Cosa significa?

Significa che la sede del Centro di Formazione chiude temporaneamente, ma le attività formative continuano.

Come?

Attraverso la Formazione a distanza.

Il Direttore e tutti gli operatori saranno quotidianamente impegnati dalle proprie case nell’animazione della FAD, attraverso Google Classroom, Google Meet e tutti gli altri canali attivati in questi giorni e di cui nei precedenti comunicati vi abbiamo ampiamente documentato.

Il desiderio è di rimanere connessi, di continuare a coltivare giorno dopo giorno la relazione educativa e formativa. Noi ci crediamo e lavoriamo per questo!

E’ un momento complicato. Ma forse è l’occasione per far venir fuori il meglio di noi, attraverso una formazione creativa che ci consentirà di vivere insieme questi giorni e di continuare a crescere insieme.

Proprio per questo il Direttore, don Gabriele Miglietta, non rinuncia all’appuntamento del Lunedì. Il “Buongiorno del Direttore” è on line sui nostri social e su classroom di ogni corso.

A lui la parola, dunque!

E a tutti voi, ragazzi e alle vostre famiglie, buona settimana!

Erasmus PRO a Vercelli: l’esperienza di alternanza in Francia

Perpignan (Francia), 27/01/2020
esperienza di alternanza in Francia all’interno del progetto Erasmus PRO

Questa esperienza Erasmus mi sta piacendo molto, è anche meglio di quello che pensavo. Il primo giorno di lavoro non è andato proprio nel migliore dei modi, ma con il passare del tempo è migliorato tutto e ora sono molto contento del posto di lavoro.

I compagni con cui condivido la casa sono spettacolari, non abbiamo quasi mai problemi e ci dividiamo le mansioni in casa. La città è molto bella e abbiamo conosciuto anche nuove persone.

Per Capodanno siamo andati a Barcellona ed è stato fantastico: città bellissima con molte attrazioni, peccato solo che fosse dicembre e non abbiamo potuto fare il bagno in mare.

Per concludere vorrei dire che quella che sto vivendo è una delle più belle esperienze della mia vita e ne farei altre di questo tipo se ne avessi la possibilità.

Denis Cullhaj

IV anno TCMIA

31 gennaio 2020 festa di San Giovanni Bosco

Dopo le innumerevoli iniziative che hanno valorizzato in questi ultimi mesi il centro di formazione professionale Cnos-Fap di Vercelli, eccoci arrivati al momento più significativo dell’intero anno formativo, la solennità di san Giovanni Bosco.

Gli appuntamenti in calendario realizzati in collaborazione con gli allievi del centro di Vercelli saranno i seguenti:

  • Venerdì 31 gennaio alle 16: 30 presso l’officina cerimonia di consegna degli attestati di qualifica, dei diplomi professionali e delle borse di studio alla quale seguirà l’inaugurazione del nuovo centro di lavoro verticale.
  • Sabato 1 febbraio alle ore 18:00 presso la chiesa del sacro cuore Santa Messa solenne cantata preceduta dall’illuminazione artistica e architetturale con particolare risalto alle tre grandi vetrate absidali da poco restaurate
  • Infine fino a domenica 2 febbraio sarà possibile ammirare e fotografare il grande mandala realizzato in segatura colorata posizionato sotto il porticato dell’istituto.

Vi aspettiamo numerosi!

Leonardo Licciardi 2°B

Cnos-Fap Vercelli

PREPARATIVI PER UN GRANDE OPEN DAY AL CENTRO DI VERCELLI

Grande fermento al centro di formazione professionale Don Bosco di Vercelli dove sabato 14 dicembre 2019 è previsto un rivoluzionario open day rivolto a famiglie e giovani che coinvolgerà tantissime realtà vercellesi e del circondario. In tale occasione si potrà incontrare i formatori e visitare tutti gli ambienti dell’istituto che vanta decenni di attività.

Ma la novità più importante consiste nel fatto che a corollario dell’open day sarà allestita una mostra antologica intitolata “IL DON BOSCO A VERCELLI”.

Vista in anteprima della mostra

Gli stand, realizzati in collaborazione con gli allievi del centro, ospiteranno una mostra fotografica dal 1900 ad oggi: un angolo dedicato al cinema arricchito dal manifesto originale del film “Don Bosco” del 1935, immagini storiche recuperate presso gli archivi del giornale “la Sesia”, sezioni dedicate alla falegnameria, alla rivoluzione industriale, alla meccanica e all’acconciatura. Il tutto condito dall’aggiunta di curiosi reperti provenienti da collezioni private e tante altre preziose chicche. Addirittura faranno bella mostra di sé tanti autoveicoli storici industriali e non legati al settore automotive.

“Sarà l’occasione- dice Don Gabriele Maglietta direttore del centro di Vercelli– di proiettarsi verso il futuro dando uno sguardo al passato che tanto contribuì alla formazione di migliaia di nostri allievi”

“Un particolare ringraziamento – aggiunge Flavio Ardissone, volto conosciuto a Vercelli per le sue molteplici attività nel campo dello spettacolo e tuttora insegnante e responsabile marketing del CFP- va rivolto ai nostri allievi ed ex-allievi, alle loro famiglie e a tantissime realtà aziendali locali amiche del Don Bosco che con entusiasmo hanno contribuito alla realizzazione di questo grande evento”

La mostra sarà aperta a tutti in anteprima presso l’istituto salesiano sabato 7 dicembre dalle 16.00 alle 18.00 e domenica 8 dicembre dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 16.00 alle 18.00, oltre chiaramente il sabato successivo in occasione dell’open day.

 

Leonardo Licciardi – 2° automotive CFP Don Bosco Vercelli

Intervista a Don Miglietta direttore del Centro CNOS-FAP di Vercelli

Abbiamo rivolto alcune semplici domande a Don Gabriele Miglietta, nuovo direttore del centro CNOS-FAP di Vercelli

  • DA QUANTI ANNI LAVORA NEI CENTRI (Centro di Formazione Professionale o CFP) CNOS-FAP?

Ho iniziato la mia attività di docente nel 1987 fino al 2005 a ritmi alterni, insegnando  lettere nelle scuole  medie e superiori. Del 2005 faccio parte del CNOS-FAP.

  • COSA SI ASPETTA DAGLI ALLIEVI DEI NOSTRI CENTRI?

Mi aspetto senz’altro che diventino sempre più in gamba, che trovino subito lavoro una volta concluso l’obbligo scolastico e che diventino onesti cittodini e buoni cristiani. 

  • I SUOI PROGETTI FUTURI PER IL CENTRO CNOS-FAP DI VERCELLI?

Sono arrivato a Vercelli da due mesi circa per sostituire il collega che è andato in pensione e dovrò continuare a garantire il buon funzionamento e il futuro del CFP. Promuoverò la formazione professionale di adulti e ragazzi per tutto il territorio e cercherò nel miglior modo possibile di far crescere il centro CNOS-FAP di Vercelli per poterlo far diventare il migliore cii tutti i CNOS-FAP. Mi auguro di poter avviare nuovi corsi nel settore turistico e agroalimentare e di agevolare la partecipazione femminile. 

  • COSA AUGURA Al NOSTRI NUOVI ALUNNI DEL CENTRO CNOSFAP?

di vivere tre anni meravigliosi!

 

Intervista realizzata da Isabel di 3C