Tempo di Natale al CNOS Fap

Manca poco al Natale. Così alla scuola professionale CNOS Fap don Bosco, giovedì 16 dicembre, abbiamo terminato il percorso di preparazione al Natale con la S. Messa celebrata dall’Arcivescovo Marco.
A fine novembre con l’Avvento, sono iniziati gli esercizi spirituali per i nostri allievi. Un centinaio di ragazzi divisi su tre turni hanno fatto l’esperienza di vivere due giornate intense di riflessione sul significato della vita, sulle esperienze che viviamo, positive o negative che siano e sul senso di una vita cristiana vissuta nel nome di Gesù di cui tra qualche giorno celebreremo la nascita.
Gli esercizi sono stati vissuti in modo differente a seconda dei partecipanti. I ragazzi di Prima nella casa salesiana di Muzzano animati da don Luca, che gli ha presentato una chiesa giovanile e sprintosa, hanno accolto le riflessioni proposte in modo semplice e diretto. Si è trattata anche la questione dei profughi che si mettono in cammino alla ricerca della felicità, facendo il paragone con la vita dei ragazzi che si mettono in cammino alla ricerca di Dio e nello stesso tempo per formarsi come buoni meccanici.
Con le ragazze siamo andati a Morzano dai Servi di Nazareth che, con la loro bellissima accoglienza, hanno trasmesso alle ragazze il messaggio che la chiesa, così come don Bosco ha insegnato, ama i giovani, facendogli sperimentare l’amicizia di Gesù.
Il gruppo dei ragazzi più grandi ha vissuto la stessa esperienza, ma la loro riflessione è stata costellata da dubbi e interrogativi nei confronti della religione.
La partecipazione dei ragazzi ai ritiri è stata positiva e ha dato modo a tutti di confrontarsi. Prezioso è stato il contributo degli allievi musulmani e di altre religioni che hanno scelto di partecipare, condividendo il proprio sguardo.
Il cammino dell’Avvento è proseguito a scuola, durante il “Buongiorno”, quotidiano momento di riflessione prima dell’inizio delle lezioni.
La preparazione al Natale si è conclusa con la S Messa celebrata dall’Arcivescovo Marco. È stato bello vedere la chiesa piena di giovani: centocinquanta ragazzi che si sono comportati davvero bene, tanto da ricevere i complimenti dall’Arcivescovo, che ha saputo avvicinarsi ai ragazzi in modo speciale, prima scambiando il segno di pace con tutti e poi alla fine della messa, scendendo in mezzo ai giovani durante il canto finale.
Lunedì 21/12/15 toccherà a noi formatori: andremo a Muzzano per una mattinata di ritiro insieme ai nostri colleghi del CNOS Fap di Vigliano Biellese, Muzzano e Alessandria. Sarà l’occasione per scambiarsi gli auguri per un Santo Natale.
Max